Precisazioni sulla Dichiarazione di Conformità

Riteniamo utile aggiungere altre informazioni relative alla Dichiarazione di Conformità, importantissimo documento per la realizzazione della marcatura CE, in seguito al nostro precedente articolo in merito. Informazioni importanti riguardo a situazioni specifiche: per quanto riguarda la dichiarazione di conformità delle macchine, essa deve indicare all’interno del documento stesso il responsabile della gestione del fascicolo tecnico.

Dichiarazione di conformità

 

Per questo è bene porre attenzione: questa persona è responsabile solamente della conservazione della documentazione e non della marcatura CE. Non è inoltre da confondersi con il mandatario, che è una figura completamente diversa, anche se si verificano casi in cui siano fisicamente la stessa persona.

Incarico di mandatario

 


 

 

In alcuni casi la dichiarazione di conformità incorpora l’etichetta CE o, per precisare, l’etichetta stessa diventa una dichiarazione di conformità, come nel caso del legname.

Altre tipologie di dichiarazione di conformità si trovano nell’ambito delle installazioni di prodotti e impianti, come ad esempio impianti elettrici e caldaie. Vengono rilasciate dai tecnici una volta terminata l’installazione ed effettuato il collaudo.

Se la forma è importante, fondamentale è la sostanza. Infatti per la dichiarazione di conformità esistono indicazioni di massima e non è necessario che siano tutte uguali: l’importante è che dichiarino il rispetto delle normative e che siano chiare e comprensibili.

Angelo Smaldino

Se la dichiarazione di conformità e la marcatura CE sono procedure a responsabilità del produttore o costruttore come può questo certificare che il suo prodotto rispetta le norme senza rivolgersi a laboratori o organismi notificati? (costruzione unici esemplari)

cetn

Il produttore/ costruttore che costruisce un prodotto, prima lo progetta o comunque lo ha in testa e quindi lo conosce bene, poi lo fa. Allora io giro la domanda:
come può un costruttore che non conosce le norme e le leggi che regolano il prodotto che si appresta a fare, ad iniziare ed investire tempo e denaro per farlo?
Il controllo presso un ente esterno è sempre utile, ma se il produttore/costruttore sa il fatto suo, questi test dovrebbero solo servire per confermare ciò che lui già sa e non per scoprire se ha fatto giusto o meno.
Lei solleva un grave problema, che è la realtà che incontro tutti i giorni, ovvero che i produttori ( la maggioranza ) non conoscono le norme e le leggi che regolano i loro prodotti e li costruiscono in base all’esperienza ed a ciò che hanno visto fare e non in riferimento alla tecnica ed a conoscenze teoriche.
Pensi che molti produttori di lampadari non conoscono la differenza tra filo blu e filo marron, per sapere questo non serve andare in laboratorio, ne fare i test, è necessario saperlo.
Saluti.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *